mercoledì 31 dicembre 2014

CIAMBELLINE ZUCCHEROSE

Per quest'anno abbiamo scelto un ultimo dell'anno tra le mura domestiche: un menù semplice ma tradizionale, qualche fontanella e stellina colorata per stupire i bambini, un buon vino per scaldare l'atmosfera e tanti giochi per divertirci insieme!

Mi auguro per il nuovo anno un unica cosa: 
di saper continuare ad apprezzare questa semplicità che tanto ci rende sereni!

Auguri di cuore!


Ingredienti:
 350 gr di farina bianca
150 gr di zucchero
1 fialetta aroma vaniglia
1 pizzico di sale
2 uova
100 gr burro freddo
1 bustina lievito per dolci
zucchero in granella per decorare

Setacciate la farina sul piano di lavoro.

Nel centro fate una piccola conca dove verserete lo zucchero, l’aroma vaniglia, il sale, un uovo e un albume (il tuorlo servirà per la decorazione).

Lavorate gli ingredienti incorporando la farina fin a formare un impasto denso, quindi aggiungete il burro freddo tagliato a pezzettini e impastate rapidamente.

Con le mani stendete dei rotolini lunghi circa 10 cm chiudeteli a ciambelline e disponeteli su una teglia foderata con carta forno.

Spennellate la superficie delle ciambelline con il tuorlo mescolato con un cucchiaio d’acqua e cospargete di zucchero granella.

Cuocete per 15-20 minuti in forno preriscaldato ventilato a 180 gradi per una quindicina di minuti.

Buon anno nuovo!










mercoledì 24 dicembre 2014

SANTO NATALE 2014


Quest'anno vorrei chiedere a Gesù Bambino un dono speciale per tutti i giorni fino al prossimo Natale. 

La voglia di sorridere che accompagna sempre i miei cuccioli.

Una buona dose di calma e un pizzico di quel modo pacato che tanto adoro 
del loro splendido papà.

Tanta pazienza caratteristica dei loro quattro (indispensabili!) nonni.

E la gioia che provo nel cuore quando vedo le mie due nonne ultranovantenni 
che mi sommergono di ricordi!


Con l'augurio che sia per tutti un sereno Santo Natale!









martedì 23 dicembre 2014

PANE DI SEMOLA

Buongiorno,

eccoci arrivati nel giorno dell'antivigilia. Mi sono presa un pausa e sto passando questi giorni di vacanza a casa: vogliamo preparare tutto al meglio per il giorno di Natale visto che avremo ospiti sia a pranzo che a cena.
Un bel menù del quale io preparerò antipasti, primo, sorbetto, panettone con crema al mascarpone e liquore al cioccolato, per i secondi ci pensa mia zia visto che è tradizione cucinare l'oca e io non ne sono proprio all'altezza!

I panettoni sono stati sfornati domenica sera, gli strangolapreti di primo già surgelati visto che prima del pranzo saremo impegnati coi nuovi regali, il liquore imbottigliato ieri sera e domani lo dedicherò agli antipasti,

"E il pane?" chiede mia mamma "Lo dobbiamo comprare?"
Assolutamente no, con i mille rinfreschi per preparare il lievitato per eccellenza (il panettone) ho una pasta madre bella e molto attiva e in più sono a casa, sforno e congelo pane per i prossimi pranzi e cene molto, molto volentieri!

Ho preparato dei bocconcini al farro, oggi conto di surgelare una bella focaccia già tagliata a quadrotti e poi tanto pane di semola, con questa ricetta super collaudata che utilizzo tutto l'anno e che è tra le nostre preferite.

Ingredienti:
230 gr di acqua
10 gr di lievito
6 gr di zucchero
10 gr di olio d'oliva
200 gr di farina manitoba
150 gr di farina di semola di grano duro
8 gr di sale

Come vi avevo già raccontato ho una bellissima macchina per il pane della Imetec la ZeroGlu quindi per la preparazione versate nell'ordine gli ingredienti, impostate sul programma impasti (18) e poi lasciate lievitare nel cestello per 3/4 ore.
Togliete poi l'impasto,dividetelo in due pezzi e passateli in poca farina di semola.
Con un goccino d'olio ungete gli stampi, adagiate le ciabattine e cuocete con il programma 20.

Ovviamente con lo stesso impasto si può procedere a mano o con la planetaria e dare al pane la forma che si desidera, utilizzare tutto l'impasto per un pagnottona oppure dividerlo in bocconcini da imbottire per merenda!

lunedì 22 dicembre 2014

BISCOTTI COCCO-LIMONE

Ecco un altro augurio di buon Natale oggi per la dolcissima Sabina coi sui due splendidi blog Margherite, farfalle e sogni e Due bionde in cucina che quest’anno mi hanno tenuto compagnia con un calendario dell’avvento speciale: ho aspettato con curiosità di poter vedere una sua foto e una sua ricetta ogni giorno.

Mi dispiace solo di non aver mai tempo per commentare quanto vorrei!

Adoro il suo stile, i suoi gusti che tanto mi ricordano i giorni passati in Trentino dai miei cognatini, la capacità nel preparare qualcosa di veloce ma sempre appetitoso, l’amore che ha verso la sua cucciolona e la natura (meravigliosa) che la circonda: anche a lei auguro un sereno S.Natale.

E per festeggiare tantissimi biscottini, questi letti qui e subito provati sono piaciuti tantissimo a tutti, cucciolotti a due zampe compresi!


Ingredienti:

180 gr di farina 00
100 gr di zucchero di canna
100 g di scaglie di cocco
125 gr di burro
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo
1 pizzico di sale
la scorza di un limone bio

Ingredienti per la copertura:

100 gr di zucchero a velo
2 cucchiaini di succo di limone
3 cucchiai di scaglie di cocco

Con l’uso della planetaria mescolate il burro con lo zucchero di canna, aggiungete la farina, le scaglie di cocco, il burro ammorbidito a temperatura ambiente, il lievito, il sale e la scorza del limone grattugiata.

Formate una palla e la lasciate riposare per un’oretta in frigorifero, se invece volete preparare la pasta ma fare i biscotti più in la potete anche surgelarla, li ho provati anche così e sono usciti buonissimi lo stesso.

Stendete la pasta e con l’aiuto di formine preparate i biscotti che poi trasferirete su una teglia coperta da carta forno.

Cuocete a 180 gradi per circa 8 minuti finchè i biscotti non risultano dorati, sfornate e lasciate raffreddare.

Spennellate i biscotti con la glassa preparata con zucchero a velo e succo di limone e poi passate i biscotti nelle scaglie di cocco prima versate in un piatto.

Fanno tanto Natale!



domenica 21 dicembre 2014

BRIOCHINE MORBIDE AI MIRTILLI ROSSI

Buongiorno,

vi ho già parlato di lei, delle sue ricette tanto golose e sane, così per augurare a Consu ma anche a chi è così carino da seguirmi un dolce S.Natale vi propongo questa colazione leggera e tanto gustosa, nata prendendo spunta da qui , dal delizioso blog I biscotti della zia.


Auguri Consu e tante grazie visto che mi delizi con le tue ricette ogni giorno, ti auguro tantissima serenità e tante bellissime novità!

Ingredienti

350 gr farina manitoba
150 gr farina 00
200 gr di lievito madre
2 uova
195 gr di latte freddo da frigo
60 gr di zucchero di canna
40 gr di zucchero semolato
1 bustina di vanillina
40 gr di burro a temperatura ambiente
150 gr di mirtilli secchi rossi

40 gr di burro sciolto e poi raffreddato per la sfogliatura



Ho impastato utilizzando la macchina de pane ma lo stesso risultato si può raggiungere utilizzando la planetaria oppure a impastando a mano.

Sciolgo il lievito madre nel latte e aggiungo le uova , uno alla volta , lo zucchero, la vanillina ed infine la farina.

Una volta amalgamati questi ingredienti ed ottenuto un impasto omogeneo aggiungo il burro lasciato intiepidire a temperatura ambiente.

Lascio incordare e lavoro ancora per qualche minuto poi rovescio sul piano di lavoro, agigungo i mirtilli secchi e pirlo il composto per formare una palla che lascio riposare per 30 minuti sotto un telo.

Nel frattempo sciolgo il burro per la sfogliatura e lo lascio raffreddare.

Divido l‘impasto in due parti uguali e le stendo con uno spessore di 2/3 mm di forma rettangolare.

Taglio dei triangoli e sopra ad ognuno spennello il burro fuso e poi arrotolo partendo dalla base e dando la classica forma del cornetto.

Posiziono le briochine su una teglia coperta da carta forno e spennello di nuovo la superficie con il burro rimasto.

Lascio lievitare almeno 6 ore in un luogo caldo, per far questo ho scoperto da poco un programma interessantissimo del mio forno (comprato 10 anni fa!) che mantiene la temperatura costante e basssissima.
Cuocio a 200 gradi per 25 minuti circa, sforno e lascio intiepidire.

Deliziose anche surgelate e scaldate un attimino poi nel microonde!

Buona colazione!








venerdì 19 dicembre 2014

PASTA AL BICARBONATO

La nostra casa per Natale si veste a festa, adoro le tonalità del blu, gli azzurri abbinati all’argento, il legno affiancato al bianco candido e ancora le sfumature color corda e tantissimi cuori, candele e lanterne…
Così l’idea di affiancare alle tradizionali decorazioni per l’albero tanti cuori in pasta di bicarbonato è stata una bellissima scoperta, già adoro questa pasta bianchissima, liscissima e facile, sia da modellare che da fare.
Ingredienti:

2 tazze di bicarbonato
1 tazza di fecola di patate
1 tazza e mezza d’acqua

Unisco gli ingredienti in un pentolino che metto sul fuoco per qualche minuto o meglio fino a quando la pasta darà diventata consistente e inizierà a staccarsi dal fondo.

A questo punto lascio raffreddare e lavoro bene con le dita così da poterla utilizzare poi in mille modi.

Noi ci siamo divertiti con le formine per i biscotti e per accelerare i tempi di asciugatura le abbiamo passate in forno a 180 gradi per 10 minuti circa.








domenica 7 dicembre 2014

TORTA BANANE E MANDORLE SENZA FARINA

Finalmente eccomi qui, dicembre per noi è sempre un mese molto impegnativo visto i compleanni da festeggiare: sabato prossimo ci sarà la festa delle farfalle per festeggiare i cinque anni di Serena, questo lunedì quella del nostro nipotino e mercoledì quella del cuginetto.
Se a questo aggiungiamo le varie feste e cene di fine anno di karate e yoga, i mercatini di Natale, la recita dell’asilo e gli impegni del Corpo Musicale dove suona mio marito per gli auguri natalizi credo possiate immaginare la mancanza di tempo che tanto mi assilla!

Comunque è sempre bello affrontare questi impegni, organizzare, decorare e cucinare per queste mille occasioni!

La pasta frolla è pronta per tanti biscottini fragranti da infilare nei sacchettini per gli amici, il menù per il 25 abbozzato sulla mia agenda, le decorazioni, le bacchette magiche e i tutù da farfalla per la festa della principessina chiusi in scatole colorate pronti per essere utilizzati, il tavolo della sala con la mia lanterna preferita tutta circondata da tulle argentato, i chiudi pacco di pasta al bicarbonato (ne prossimo post!) sfornati e la foto dei nostri bimbi per gli auguri già stampate.

In questi giorni abbiamo fatto l’albero e il presepe (dei Puffi come da tradizione a casa nostra J) e sparso per casa mille candele, decorato finestre e porte e preparato le lucine sul balconcino della nostra camera, trovo sia adorabile tornare alla sera e ritrovare questo magico clima così tutto sembra meno difficile!

Allora eccovi la ricetta di una torta veloce, senza farina, energica ma deliziosa per una pausa rigenerante se accompagnata da una profumatissima tisana in questo pomeriggio dicembrino!


 Ingredienti:

2 banane ben mature
150 gr di mandorle
2 uova
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di fecola di patate
1 pizzico di bicarbonato
1 pizzico di sale

Schiaccio molto bene con la forchetta le banane.

In una ciotola, con l’aiuto di una frusta, mescolo bene i tuorli con lo zucchero, aggiungo la fecola e il bicarbonato.

A questo punto aggiungo le banane, ed infine gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.

Imburro una tortiera, la infarino e ci verso il composto.

Inforno a 180 gradi per 25 minuti circa.

Attendo che si raffreddi prima di sfornare.

Servo con gelato alla stracciatella, qualche mandorla tostata e una nevicata di zucchero a velo!



A presto!


sabato 8 novembre 2014

CHIOCCIOLINE DOLCI AL FARRO CON CASTAGNE E ZAFFERANO

Settimana scorsa ho lasciato un commento su uno dei vostri blog, un commento che poi non ho seguito, diceva "Me lo segno" ma in realtà non mi sono dovuta appuntare nulla, l'idea di realizzare una ricetta tutta nuova e intrigante per un contest così speciale non mi ha abbandonata nemmeno per un attimo, mi mancava solo il tempo per impastare, far lievitare e dar vita a queste chioccioline.


Questa mattina mi sono svegliata di buon ora, adoro avere del tempo per organizzare la giornata e mi sono riletta le indicazioni sul blog di Cinzia, Cinzia ai fornelli, e ora eccomi qua con questo pane dolce ottimo da gustare da solo, adorabile se assaporato con formaggi stagionati, marmellata o crema di nocciole!

Fra tutte le spezie, gli aromi e le erbe avevo davvero 
l'imbarazzo della scelta per questo contest.

Abbiamo ancora una bellissima aiuola con salvia, rosmarino, gli ultimi fili di erba cipollina, il timo e l'origano ma volevo qualcosa di particolare, più autunnale, non i soliti semini che utilizzo spessissimo e di cui la mia dispensa è invasa ma nemmeno la mia adorata cannella soddisfava le mie dolci idee.

Ad un certo punto un colore mi salta alla mente, un bel giallo, simile alle foglie dorate che cadono nel nostro giardino in questi giorni, si del bel giallo zafferano.


Questa spezia, dal potere antiossidante e dalle origini asiatiche è estratta dallo stimma 
del Crocus sativus.


Ingredienti

250 gr di farina 0
250 gr di farina di farro
270 gr di latte intero
100 gr di lievito madre (oppure 12,5 gr di lievito in polvere)
20 piccole castagne
70 gr di miele
6 gr di zafferano
1 cucchiaino di olio
1 cucchiaino di sale

Per l'impasto ho deciso di utilizzare la macchina del pane ma ottimi risultati si possono ottenere anche impastando a mano.

Nell'ordine ho messo le farine ben setacciate, la pasta madre, il latte dove ho sciolto  lo zafferano e le castagne precedentemente bollite e spezzettate grossolanamente con le mani, il miele, l'olio e il sale.

Ho lasciato impastare per una mezz'ora, dopo ho tolto l'impasto, l'ho trasferito in una ciotola avvolta poi in un telo e ho lasciato lievitare per quattro ore, ovviamente con il lievito di birra questo tempo dev'essere dimezzato.

L'impasto dev'essere poi sgonfiato, l'ho impastato a mano di nuovo per qualche minuto e l'ho diviso in palline stese a "salsicciotti" e arrotolate su se stesse per ottenere piccole chioccioline che ho spolverato con pochissima farina.

Ho unto delle teglie e ho messo le chioccioline a lievitare per un paio d'ore nel forno con la sola luce accesa.

Una volta sistemata una terrina d'acqua sul fondo del forno l'ho acceso a 200 gradi e fatto ben riscaldare, ho infornato e fatto cuocere una ventina di minuti.


E' stata la nostra merenda di oggi, in un pomeriggio soleggiato e dal profumo d'oriente!
Buona domenica Cinzia e grazie di cuore per aver fatto nascere queste meraviglie!








mercoledì 5 novembre 2014

PANINI PER HAMBURGER

La mia passione per la panificazione da quando, ormai un anno fa, abbiamo deciso di riprendere l'utilizzo della pasta madre è aumentata veramente tanto e appena posso metto le mani in pasta.

Esperimenti ma anche pane semplice per tutta la settimana, focacce per una cena veloce ma anche da tenere in freezer a pezzetti per le merende dei cuccioli e poi panini e paninetti per il mio pranzo in ufficio anche dolci e briochine per la colazione. 

Parecchie delle ricette che provo arrivano, come vi ho già accennato diverse volte, dal blog dei Fables, nessuna per ora mi ha deluso anzi, una volta provate, diventano veri e propri cavalli di battaglia come questi panini per hamburger.
Sapete anche del mio impegno a comprare sempre meno prodotti finiti e a puntare su ottime materie prime da trasformare, quindi per evitare di acquistare questi panini che trovo sempre troppo acidi e con un retrogusto di alcool se confezionati ho deciso di autoprodurmeli così da ripristinare a casa nostra la "serata hamburger".
Ultime versioni con carne, pecorino e spinaci lessati e ovviamente per i piccoli qualche cucchiaino di maionese e poi in versione mignon per questi adorati dai cuccioli.

Ingredienti

400 gr di farina 0
100 gr di farina Manitoba
100 gr di Pasta Madre
300 gr di latte a temperatura ambiente 
40 gr di zucchero
15 gr di sale
75 gr di olio evo

Nella macchina per il pane impasto la farina, il lievito madre, lo zucchero, il sale e il latte.
Lascio impastare per qualche minuto poi aggiungo l'olio poco alla volta facendolo ben assorbire nell'impasto.
Terminato il programma lascio lievitare per 3 ore circa.
Divido, a questo punto, la pasta in pezzi da 100 gr circa e formo delle palline che lascio lievitare, coperte da pellicola, per almeno 6, 8 ore in un luogo tiepido.
Spennello i panini con una miscela di tuorlo e latte e cospargo di semi di sesamo poi inforno a 180 gradi per 20 minuti circa,

Buona serata!



sabato 1 novembre 2014

FOCACCINE AL LATTE

Li adoro perché…

…mi fanno sorridere quando sono coccolosi…
…a volte si comportano bene e mi fanno sentire la mamma più orgogliosa al mondo…
…mi rilassa mettermi sul divano con loro il venerdì sera e averli tutti addosso e spupazzarmeli per recuperare gli arretrati della settimana…
…si infilano nel lettone con la scusa del freddo e non si staccano dal mio collo e mi riempiono di bacetti…


Ma com’è difficile quando…

…non solo non hanno voglia di coccole ma non riesci a trovare un punto d’incontro…
…non ti ascoltano, ripeti ma loro non ti ascoltano…
...durante la settimana bisogna fare tutto di corsa per riuscire ad andare a letto presto e non arrivare addormentati a scuola…
…ti chiamano alle due di notte perché sentono dei rumori (e tu sai che è solo il vento)…

Ecco il perché di queste morbidissime focaccine sfornate per merenda con l'augurio per voi proprio oggi che è il primo del mese di un sereno novembre.

Ingredienti

300 gr di farina 00
200 gr di farina Manitoba
250 gr di latte
50 gr di burro
150 gr di lievito madre
10 gr di zucchero
15 gr di sale

Raccolgo nella macchina del pane le farine, il burro fatto ammorbidire per qualche secondo nel microonde, il lievito madre, il latte, lo zucchero e il sale e lascio lavorare con il programma "Impasto".

Trascorse 6 ore per la lievitazione divido l'impasto in 8/10 palline a cui do la forma di focaccina e metto a lievitare per altre 4 ore su una teglia leggermente unta.


Accendo il forno e lo riscaldo a 180°, con un pennello passo le focaccine con un miscuglio di acqua e olio e salo leggermente, inforno e cuocio per 30/35 minuti.


Buona serata!





lunedì 27 ottobre 2014

PANE SEMPLICE ALLA ZUCCA

Che meraviglia l’autunno con i suoi colori caldi, la voglia di coccole tra le mura domestiche, il ritorno a ritmi sicuramente più impegnativi ma ormai ben organizzati.

Ma soprattutto che meraviglia i prodotti che ci regala ♥!

A casa nostra sabato pomeriggio c’è stata l’adorata raccolta di cachi che coinvolge grandi e piccoli per preparare cassette che dureranno almeno fino a dicembre se conservati in un luogo fresco e portati poi, poco alla volta, in casa a maturare.

Mio papà proprio domenica ha cucinato per i bimbi i primi funghi che qui si chiamano volgarmente chiodini ma che in italiano potete trovare come “armillaria mellea”: deliziosi se serviti con spezzatino e pancetta abbrustolita!


Ed infine, la magia delle zucche che non mancano mai a casa nostra.
Sono orgogliosa perché devo ammettere che la più buona cucinata quest’anno (per ora!) è stata proprio quella nata nel nostro giardino quasi per gioco. 
Non ne abbiamo mai piantate ma mio marito voleva provare e così da una piantina minuscola ne sono nate due, una grandina che ho cotto a fette in forno e una piccolotta che invece rimane in bella mostra sul piano della cucina con altre comprate.
Finalmente anche i cuccioli hanno imparato ad apprezzarle, mi chiedono di portarla a cubetti a scuola così  per renderle più gustose le cuocio, una volta tagliate a fette, su una teglia coperta da carta forno per una trentina di minuti.
Questa cottura per me è l’ideale: la trovo ottima gustata così, al naturale, leggermente caramellata e molto asciutta perfetta per essere utilizzarla poi nelle varie preparazioni.

Così proprio da un paio di fette rimaste sole è nato questo pane spettacolare se gustato con formaggi stagionati o spalmato di un buonissimo gorgonzola dolce ma goloso anche appena sfornato in tutta semplicità…



Ingredienti

250 gr di farina Manitoba
225 gr di farina di grano duro
220 gr di zucca
340 gr di acqua
100 gr di lievito madre
9 gr di miele
15 gr di olio
12 gr di sale

Ho lavorato questo pane nella macchina del pane mettendo nell'ordine sopra gli ingredienti e lasciando lavorare sulla modalità impasto.
Questo procedimento può essere fatto benissimo a mano avendo cura di lavorare molto bene l'impasto per diversi minuti.
La zucca l'ho precedentemente fatta cuocere nel forno a fette (come descritto sopra) e poi tagliata a cubetti.
Ho lasciato lievitare al calduccio per 6 ore poi ho tolto l'impasto e l'ho sgonfiato.
A questo punto gli ho dato la forma di una grossa pagnotta e l'ho tagliata in superficie, lasciandola poi lievitare per altre 4 ore.


Ho infornato a 220 gradi per circa 45 minuti appoggiando sul fondo del forno una pirofila con dell'acqua.

Ovviamente questa ricetta può essere fatta anche con del lievito di birra diminuendo i tempi di lievitazione...a casa nostra ormai non lo utilizziamo da tanto tempo...

Con l'augurio di un sereno e coccoloso autunno!

mercoledì 1 ottobre 2014

DOLCETTI SVEDESI

Premessa: questi dolcetti non sono bellissimi, non sono precisi precisi e forse non sono nemmeno svedesi ma sia nel gusto che nella forma assomigliano moltissimo a quelli che si trovano al ristorante Ikea e fanno impazzire sia me che Lorenzo, quanti ne abbiamo mangiati!


La ricetta arriva dalla mia amica-collega Paola che per accontentare suo figlio, golosissimo di questi dolcetti come il mio, ha trovato il modo di farli anche a casa, ovviamente il marzapane lo abbiamo comprato direttamente li, nel negozietto di cibo svedese accanto alle casse (a Corsico c’è, non so negli altri punti vendita…)

Veloci ma molto buoni, con queste dose ve ne usciranno parecchi, potete benissimo dimezzare le dosi ed eventualmente organizzarvi per preparare il pan di spagna in anticipo e addirittura congelarlo, così da averlo sempre pronto in caso di voglia improvvisa.


Quelli originali hanno il marzapane colorato di verde, io l’ho lasciato così per risparmiare tempo e per evitare di colorarmi le unghie appena rifatte ma potete sbizzarrirvi e provarci, aspetto di vedere le vostre immagini!

 Ingredienti

230 gr di Pan di Spagna
200 gr di ricotta
2 panetti da 200 gr di marzapane
2 cucchiai di cacao amaro
mezza fialetta aroma rum
250 gr di cioccolato fondente

Sbriciolo in una ciotola il Pan di Spagna con le mani, aggiungo la ricotta, il cacao e l’aroma rum e, con l’aiuto di un cucchiaio prima e ancora delle mani poi, amalgamo il tutto.

Il composto deve risultare molto sodo e compatto, lo stendo con le mani creo dei rotolini lunghi, come se stessi facendo gli gnocchi.

Stendo il marzapane con un mattarello appoggiandolo su della carta forno, prendo un rotolino, lo metto sopra e lo avvolgo nel marzapane. Taglio il marzapane in eccesso e poi ogni rotolino in rotolini più piccoli lunghi circa 5/6 cm.

Prendo una tazza, spezzetto i cioccolato fondente e lo passo nel microonde per scioglierlo.

Intingo le estremità di ogni rotolino nel cioccolato fuso e appoggio poi il dolcetto su della carta forno.

Lascio riposare in frigo per un paio d’ore e servo rigorosamente freddi.


Assolutamente da provare!







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...